l'antica pendola

L’antica pendola batte l’ora

Dolce lenta cantilenante

tu ti avvicini mia bella signora

vieni dal tuo tenero amante.

 

Sai dirmi forse cos’è la vita?

Cos’è la nostra giovinezza?

Il tempo incessante s’avvita

E porta via la nostra bellezza.

 

Amante mia di divina essenza

Ho gonfio il cuore di dolore

Se non più avrò la tua presenza

 

Se non più avrai il mio ardore

Dimmi se ne hai conoscenza:

Che ne sarà del nostro amore ?

Lascia la tua opinione

* campi obbligatori (l'indirizzo email NON verrà pubblicato)

Autore*

Email*

URL

Commento*

Codice*